BUON LAVORO PRESIDENTE

Napolitano è stato rieletto per la seconda volta Presidente della Repubblica italiana: unico caso nel nostro Paese. Niente da dire, Napolitano ha 88 anni e l'età è sicuramente un fattore criticabile, tanto più se si considera l'attuale situazione del sistema politico italiano, a dir poco imbarazzante.

Tuttavia non condivido assolutamente, nel modo più categorico, le critiche alla persona che mai, come oggi, è più vittima che carnefice.
Ad 88 anni suonati e al termine di 7 anni di Presidenza della Repubblica, fra i più critici della storia politica italiana, credo che fra le sue reali ambizioni non campeggiasse l'idea di restare al Colle per altri 7 anni ( poco importa poi se saranno meno nella realtà ) ma semmai è naturale pensare che Napolitano fosse maggiormente interessato a godersi la c.d. vecchiaia. Il gesto di accettare una seconda candidatura ( già di per sè "anomala" ) è sinonimo, a mio avviso, di forte senso di responsabilità nei confronti delle istituzioni e nei confronti di tutto il nostro Paese. E' impensabile utilizzare la parola "gratitudine" in un momento del genere, ma quanto meno credo non sia corretto attaccare e denigrare una persona come Napolitano che, al di là delle logiche di parte, ha dimostrato (soprattutto nella fase finale del suo mandato ) grande serietà.

E' il sistema politico ad essere in crisi ed è stata la presenza di una persona generalmente apprezzata come Napolitano che ha aiutato il Parlamento a venire fuori da una situazione GRAVISSIMA e per la quale difficilmente le forze politiche sarebbero riuscite a trovare una soluzione. Infatti Rodotà ( persona sicuramente preparata  ) non era senz'altro il candidato condiviso da tutte le forze politiche ( ricordo infatti che il Presidente della Repubblica è eletto in Parlamento per ora e non ancora tramite click su internet o sondaggi di piazza ).

Non apprezzare il gesto di Napolitano, alla luce della sua possibilità di dire NO, io ad 88 anni non me la sento, problemi vostri, sarebbe una presa di posizione che difetta di onestà intellettuale. Che poi Giorgio Napolitano non rappresentasse la soluzione più auspicabile è inutile dirlo, è evidente: ma è davvero, a mio avviso, la migliore soluzione nella peggiore situazione. Quindi,

BUON LAVORO PRESIDENTE.

Nicola Seppone

Commenti

Post popolari in questo blog

Le 5 frasi più dette dai turisti in Liguria (e le 5 più dette dai liguri ai turisti)

Au revoir, Shoshanna!

Stop al lungomare di Pietra a senso unico, la petizione vola: quasi 400 firme in poche ore