Categorie di COMMENTATORI su Facebook & Youtube

Mi tocca scriverlo qui prima di essere insultato da un GIUSTIZIERE/MORALISTA (mi sono già bruciato una categoria): fatevi una risata. Ecco il senso di questo post. 

Ciao sono un commentatore medio e quando vedo un post su Facebook (o un video su YouTube) spesso e volentieri commento così:

- "MA SOLO IO HO NOTATO...": numeri uno in assoluto, commentatori accaniti di foto e video su Facebook (ma anche YouTube eh...) che pensano di essere gli unici stronzi ad aver notato un determinato particolare di quel video o di quella foto. "Ma solo io ho notato che il tipo nella foto ha un calzino rosso e uno bianco?!". NO! Non puoi essere stato soltanto tu ad aver notato quella cosa - oltre 1 miliardo di persone su Facebook e magari milioni proprio su quella pagina che hanno visto quella foto o quel video...e quindi no, non puoi essere stato solo tu!. 

- IL LIKE GRABBER: diffusissimi, sono praticamente i commentatori che arrivano e postano sotto una foto o un video un commento di questo tipo "Si è raddrizzata anche la torre di Pisa" oppure (questo soprattutto su YouTube) "Chi lo sta guardando nel 2017 e lo guarderà nel 2018?" - praticamente a questa gente non importa nulla (ma proprio nulla eh) né della foto né del video, semplicemente hanno bisogno di LIKE, tantissimi LIKE, cercando di essere i primi a commentare per ottenere il numero di like più alto possibile per poi godere del momento in santa pace nella loro "gabbia 2x3"(comodi). 

- LO SPAMMER: "Ciao ragazzi!!!Date un'occhiata alla nostra pagina" e viaaaa, giù di link. Un vero e proprio commentatore seriale che cerca (anche lui) in tutti i modi di commentare per primo per ottenere maggiore visibilità nei commenti! I più famosi sono quelli che propongono le diete sotto le notizie di TGCOM24, tipo: "Sparatoria in Piazza del Duomo. Feriti." e sotto "Ti senti obeso? Vuoi dimagrire? Clicca qui e scopri come fare!". Robe da matti. 

- IL LECCACULO: esordiscono sotto il post del loro idolo in questo modo: "Sei un grande!!!" oppure "AMEN" oppure "Geniale!" oppure "Prima er like e poi se guarda er video". Sono la categoria peggiore. Ultimamente su Facebook spopolano sotto i post di Enrico Mentana. In quest'ultimo caso i peggiori non capiscono un cazzo di quello che ha scritto Chicco (che pure ne dice di cose intelligenti, ma come cazzo fai ad essere d'accordo su ogni SINGOLA cosa?!) ma condividono lo stato e ci scrivono "Grande" oppure "Immenso". Dicesse anche una cazzata, la più grossa mai sentita, ma è LUI (e ora parlo in generale), è proprio quel personaggio famoso lì! 

- IL LECCACULO PRO: nei casi più evoluti i "leccaculo" si trasformano in accaniti difensori del personaggio osannato e nei commenti spaziano tra insulti con altri commentatori e arringhe difensive da far sentire Perry Mason un Dodò dell'albero azzurro.

- I RIVOLUZIONARI DA TASTIERA: categoria in espansione, magari c'è un articolo che parla del restyling dell'orto botanico della città e arriva lui a commentare la notizia, così: "Fuck the system!!!!", "Dobbiamo scendere in piazza a mandarli tutti fanculo!", "E mo basta! Tutti a casa!!!" - frasi dette seduti di fronte alla scrivania con il pigiama dentro le calze oppure sopra al divano mentre si grattano una chiappa bevendo un po' di Nesquik.

-GLI OT COME STILE DI VITA: sono praticamente quelli che vanno sistematicamente off topic e quindi, mentre tu commenti "Gran bella puntata di Master Chef ieri sera", l'OT esordirà con un commento sotto il tuo post del tipo "Ieri ho fatto doppio strike al bowling, TOP! :D". 

- I COMMENTATORI INVISIBILI: sono dei fantasmi, sono tra le tue amicizie Facebook dal lontano 1948 (non c'era Facebook ma loro c'erano già, fidati) - di fatto commentano, ma solo nella loro mente, infatti se ne stanno lì e controllano scrupolosamente i commenti e i post degli altri, si aggirano come fantasmi in un castello. Spesso sono tentati e vorrebbero commentare un post (e magari scriverebbero anche loro delle cazzate colossali) ma non possono bruciarsi "l'anonimato" e allora resistono si limitano ad osservare silenziosamente in attesa di qualche passo falso da screenshottare all'amico/a su WhatsApp. 

- I "RISPETTO LA TUA OPINIONE MA NON DIRE CAZZATE": sono dei grandi perché magari postano un commento di questo tipo "Condivido ciò che dici" ma poi continuano e scrivono "A mio modo dii vedere però, tutto sommato, non hai capito un cazzo e ti spiego perché". Vai a capirli. 

- IL TIMIDO APPARENTE: "Ciao raga, non so se posso intervenire ma volevo dire..." e arriva un commento che guerra e pace in confronto è un libro dei piccoli brividi. 

- IL MONOTEMATICO: è il commentatore che ha a cuore un solo argomento e la sua vita sui social è scandita dalla costante presenza di quel tema - tu magari condividi un post sulla vita dei pinguini e sul loro habitat naturale, il monotematico che, per esempio, parla solo di fette biscottate, commenterà: "Ma tu le hai provate quelle nuove ai Cereali della Mulino Bianco?" tu magari fai notare che l'argomento non c'entra e il monotematico risponderà seccato: "Cretino, tu sottovaluti la bontà delle nuove fette biscottate". 

- GLI ACCALAPPIA LIKE: questi non sono dei veri e propri commentatori ma sono proprio dei postatori di foto su Facebook che, avendo bisogno di like, piazzano l'irresistibile immagine sul social, certi del botto di like - e qui si spazia dalla foto con bambini e animali sino ad arrivare allo scatto da qualche parte nel mondo definito "casual" nel commento ma più professionale di quello che avrebbe realizzato Oliviero Toscani. Gli accalappia like con una vita sociale meno brillante (o semplicemente più riservata) ottengono lo stesso risultato attraverso la condivisione di post con frasi fatte del tipo "Amore ma lo sai che da quando ci sei tu non esiste più nemmeno una nuvola" e come sfondo l'immagine di un tramonto.

- I BASTARDI: sono quella categoria di commentatori incazzati col mondo che esternano la loro rabbia attraverso commenti carichi di rabbia e invidia. "Sei una putt..." oppure "Nasconditi che fai schifo!". Più incarogniti di Francisca Montenegro de il Segreto, i bastardi sono una categoria in crescita che non guarda in faccia a niente e nessuno. Spesso rischiano anche di essere denunciati ma se ne fottono allegramente. 

La lista è in fase di aggiornamento. 

"Geniale"

Nicola Seppone

Commenti

Post popolari in questo blog

Le 5 frasi più dette dai turisti in Liguria (e le 5 più dette dai liguri ai turisti)

Au revoir, Shoshanna!

Stop al lungomare di Pietra a senso unico, la petizione vola: quasi 400 firme in poche ore