Il senso unico sul lungomare divide l'opinione pubblica pietrese: ma ecco perché non è un male

L’interesse che si è venuto a creare attorno all’ipotetico cambio di viabilità sul lungomare di Pietra è sicuramente un fatto positivo. La vivacità del dibattito è, infatti, sinonimo di interesse per quelle che sono le scelte fatte dall'amministrazione (e con i tempi che corrono non è poca cosa). Il confronto, poi, è il sale della democrazia. 

C’è chi, a ragion veduta, difende "l’attuale" doppio senso di marcia perché - cito - “(il senso unico ndrpersonalmente mi crea solo disagio e perdita di tempo!” oppure “Ma non ci passate dalla via aurelia a vedere il disagio che che ha creato il senso unico? Oltretutto adesso che siamo 4 gatti non voglio immaginare nei week and d’estate o nei ponti...” o “L Aurelia diventa un imbuto per tutto il traffico... non esiste strada secondaria alternativa verso finale.... e... con i repentini lavori autostradali il traffico autostradale spesso e volentieri viene convogliato proprio sull aurelia” e ancora “Vorrei chiedere ai commercianti come la vedono? Meno posti auto per fare la spesa... non mi parlate di posti al campo,gratis,tanti ma non comodi per chi deve fare la spesa... poi non oso immaginare tutti i corieri che devono scaricare e fare consegne.... i vigili faranno gran cassa al comune”.

Dall’altro lato, poi, ci sono quelli che, con le loro ragioni, sembrano essere favorevoli al senso unico. Di seguito vi propongo la posizione che, meglio di tutte, sintetizza chi la pensa così: “Io personalmente approvo il senso unico ma per mia modesta opinione sarebbe più comodo fosse “al contrario”, bensì da ponente a levante e non come adesso... Uscire dall’imboccatura verso Loano è piuttosto scomodo mentre dall’altra parte ci sarebbe la rotonda della sati per immettersi sull’aurelia oppure il passaggio sotto la ferrovia lungo il maremola che porta anch’esso verso l’Aurelia indirettamente... allo stesso tempo spesso la rotonda della Sati forma code per andare verso Finale, mentre se ci fosse l’alternativa del lungomare sarebbe più comodo... Inoltre se il senso unico fosse come sto proponendo all’altezza di Stagnaro c’è il semaforo che ti dice se il passaggio a livello è su o giù e così puoi scegliere se passare da dentro oppure no...”.

Grazie ai lavori in corso per la riqualificazione del lungomare, l’amministrazione comunale sta sicuramente effettuando delle “prove generali” di senso unico. Infatti, ci sono tutti gli elementi per ipotizzare il mantenimento dell’attuale viabilità anche dopo il termine dei lavori (vanno in questo senso anche i lavori in zona passaggio a livello, Largo Veterani dello Sport). 

Le prossime festività pasquali rappresenteranno, sicuramente, un bel banco di prova per la nuova viabilità. È giusto, quindi, continuare ad interrogarsi sull’effettiva utilità di un cambio di viabilità, anche perché a doverci fare i conti nel quotidiano, un domani, saranno tutti i cittadini. 

Attualmente, tra opinioni diverse e mugugni di vario genere, resta un’unica certezza per quello che mi riguarda. E cioè: il cambio di viabilità (alla pari di un qualsiasi intervento di questo tipo) deve NECESSARIAMENTE apportare delle modifiche migliorative allo status quo attuale

Diversamente, infatti, il senso unico non avrebbe alcuna ragione di esistere. Motivazioni di carattere estetico, in particolare, non sarebbero assolutamente sufficienti, da questo punto di vista, a giustificare un cambio così radicale.

Staremo a vedere, quindi, e al momento opportuno trarremo le conseguenze del caso. 

Come sempre, resto sempre a disposizione per ascoltare tutte le vostre opinioni.


Nicola Seppone


Commenti

Post popolari in questo blog

Le 5 frasi più dette dai turisti in Liguria (e le 5 più dette dai liguri ai turisti)

Au revoir, Shoshanna!

Stop al lungomare di Pietra a senso unico, la petizione vola: quasi 400 firme in poche ore