L'America premia la persona vera

Maria Luisa Rossi Hawkins è una corrispondete per Mediaset dagli Stati Uniti. Una giornalista molto competente, è stata una delle poche che è riuscita a capire davvero quello che stava accadendo in America. In Italia, TV e giornali, sono andati dietro a quelli statunitensi, riportando per filo e per segno sondaggi e percentuali farlocche. La Hawkins ha messo in risalto in tutti i suoi servizi una realtà ben diversa. Trump ha rivoltato il partito repubblicano come un calzino, ha sbaragliato tutti facendo tutto da solo e dando vita ad un vero e proprio MOVIMENTO.

E così, mentre la Clinton si preoccupava di invitare ai propri comizi le star della musica e del cinema (cercando di dire alla popolino "ei guardate, Lady Gaga mi vota, se vi piace Lady Gaga dovete votarmi eh"), Trump riempiva ogni singolo metro quadro calpestatile nei suoi comizi, e le persone facevano la coda per ascoltarlo.

L'America ha voltato le spalle alle speculazioni finanziarie, alle banche. Il popolo ha lanciato un grido di cambiamento. Ha bocciato Obama, presente in maniera quasi esagerata a tutti i comizi della Clinton. Non si ricorda un presidente uscente così esposto per un candidato alla sua successione. E se possibile, questo, avvalora ancora di più la sua bocciatura da parte degli americani.

Ma il popolo ha bocciato anche i partiti, repubblicano compreso. Hanno votato Trump ma soprattutto (ed è questa una delle chiavi di lettura di queste elezioni) hanno votato la PERSONA, una persona autentica, con pregi e sicuramente tantissimi difetti,

MA AUTENTICA.

Gli americani odiano le bugie. E la Clinton, per sua stessa ammissione in parte, è stata una bugiarda. Ha mentito al popolo, ha dimostrato di non essere una persona trasparente ma ha dimostrato di essere soprattutto l'espressione degli interessi dei suoi finanziatori. Non ha ascoltato e non ha capito la pancia dell'America. E il risultato è quello che oggi si legge sui giornali, e questa volta è tutto vero.

Trump è stato l'unico a scrivere nel programma elettorale basta agli inciuci della finanza che specula, basta ad un sistema di establishment che ha portato i cittadini all'esasperazione. Si è messo contro tutto e tutti. E ha vinto.

A noi interessa e non poco questa elezione. Anche perché, l'ondata di Trump, sta arrivando in Europa. L'Olanda ha chiesto un referendum (e lo otterrà sicuramente) per arrivare all'uscita dall'UE. In Francia e in Italia, sono sempre più numerosi i cittadini che fanno affidamento a MOVIMENTI, e non più ai partiti.

Ora tocca a Trump dare seguito alle sue promesse e non deludere TUTTI gli americani.

Nicola Seppone

Commenti

Post popolari in questo blog

Le 5 frasi più dette dai turisti in Liguria (e le 5 più dette dai liguri ai turisti)

Au revoir, Shoshanna!

Stop al lungomare di Pietra a senso unico, la petizione vola: quasi 400 firme in poche ore