L'ombrellone della spiaggia libera sradicato dalla forza del vento

Vi ricordate la polemica sugli ombrelloni incustoditi delle spiagge libere? Sì, quelli lasciati lì durante la pausa pranzo e, nei casi peggiori, per tutta la notte sino al mattino seguente.

Bene.

Oggi, durante l'ora di pranzo, un ombrellone in spiaggia libera (incustodito) è stato sradicato dalla forza del vento ed è finito in una spiaggia "privata" (vedi foto sotto), fortunatamente senza colpire nessuno. La parte inferiore dell'ombrellone, quella a punta arrotondata, può diventare un potenziale proiettile, pericolosissimo.

E non sarebbe nemmeno il primo caso, anche perché la forza del vento a volte riesce a estrarre gli ombrelloni piantati con cura nelle spiagge in concessione. Con un allerta meteo in corso e il vento forte, immaginatevi con che facilità venga estratto un ombrellone piantato ad minchiam dal turista zio fa per passare la giornata.

Ci sono due cose da precisare:

- In quella spiaggia libera (corso Italia, ormai è diventata famosa suvvia) non è esposta l'ordinanza comunale che, per legge (in teoria a questo punto), dovrebbe essere esposta e ben visibile a tutti
- Qualora fosse esposta, sull'ordinanza si potrebbe leggere all'art. 4 lettera b che non si possono lasciare incustoditi ombrelloni, sdraio e via dicendo.

Detto questo, tutto è bene quel che finisce bene.
Un abbraccio a tutti dal vostro affettuosissimo

Nicola Seppone


Commenti

Post popolari in questo blog

Le 5 frasi più dette dai turisti in Liguria (e le 5 più dette dai liguri ai turisti)

Au revoir, Shoshanna!

Stop al lungomare di Pietra a senso unico, la petizione vola: quasi 400 firme in poche ore