Post

Chiamati ad evolverci

Immagine
Ci risiamo. "Forza Nuova", movimento di estrema destra, è tornato a colpire posizionando degli striscioni in alcuni punti "strategici" - come la sede di Anpi - della città di Savona (città medaglia d'oro al Valor Militare). Così arrivano le condanne e, soprattutto, le RICHIESTE DI CONDANNA per questi gesti. 

Ma per quale stramaledetta ragione è richiesta la PRONTA condanna per episodi del genere mentre per casi analoghi - ma a parti inverse - non si adotta la stessa logica, quasi quegli episodi fossero "più tollerabili", "meno gravi", "da condannare sì, ma un pochino meno"? Non è una domanda provocatoria. Quando qualche testa di cazzo di un centro sociale spacca la vetrina di un negozio o di un bar, per esempio, si fatica a intravedere, nella parte politica "di riferimento", il PRONTO sentimento di rigetto che, invece, è richiesto - a pena di condanna sociale - in un caso come quello di Savona. 

Se poi volessimo spingerci o…

Pietra, ex parchetto Lux: degrado alle porte del centro storico

Immagine
L'ex parchetto Lux di Pietra, inesauribile fonte di ricordi per molti di noi, versa ormai da anni in uno stato di abbandono e degrado assoluto. Parlano le immagini scattate pochi giorni fa e, ancora di più, i cittadini che ogni giorno passano da quella strada per portare o andare a prendere i figli nella vicina scuola. Un brutto biglietto da visita alle porte del centro storico che, di certo, non ci fa fare una bella figura e svilisce l'immagine di un paese a vocazione turistica che dovrebbe salvaguardare le aree dedicate alle famiglie e ai ragazzi. L'area è privata ma l'amministrazione comunale può dare il suo contributo per impedire che questo scempio (non mi vengono altre parole) permanga anche in futuro.

Ecco perché ho presentato una mozione, che verrà discussa nel prossimo Consiglio comunale, per chiedere all'amministrazione di attivarsi interrogando la proprietà in modo tale da capire le intenzioni sul futuro dell'area e, quanto meno, domandando che il pa…

Pietra, mugugni, mozioni e il mondo che cambia

Immagine
Dopo aver sottoscritto la richiesta di convocazione di un nuovo Consiglio comunale, contestualmente, ho presentato 6 mozioni e una interrogazioneda sottoporre alla discussione durante la prossima seduta consiliare. Sono questioni scaturite, perlopiù, dalle richieste dei cittadini che, pubblicamente e privatamente, hanno lamentato determinati problemi. So che a molti non piacerà, ma oggi (nel 2017) il mugugno corre anche in rete (soprattutto, in rete). Non ci sono più soltanto i bar o gli angoli delle piazze. Oggi le persone, anche di una certa età, si confrontano sui social. È qui che scorre ogni giorno la maggior parte dell'informazione mondiale.

Ecco perché i gruppi come #PietrAttiva (così come i tanti gruppi simili delle altre città) servono non solo come valvola di sfogo per il mugugno ma hanno anche uno scopo INFORMATIVO. Riportare una notizia, raccontare una storia, far presente un problema: rientra tutto nell'informazione che una persona riceve stando comodamente seduta…

Pietra, #focus su via Piave: che cosa si può fare per metterla in sicurezza?

Immagine
Per quanto riguarda via Piave e il tratto di strada stretto e pericoloso che conduce al parco di AsinOlla, ricordo la mozione che presentai in Consiglio comunale quest'estate (depositata a luglio, discussa nel mese di agosto) e votata all'unanimità. Nel testo (clicca QUI per vedere il contenuto) chiedevo l'adozione, prima di tutto, di alcune misure provvisorie per mettere in sicurezza il tratto e, successivamente, l'impiego di soluzioni definitive (come dei guardrail o delle ringhiere) per consentire ai veicoli transitanti in quel tratto - attualmente sempre più numerosi dopo l'inaugurazione del parco - un passaggio agevole e sicuro: tutte caratteristiche che, oggi purtroppo, non sono presenti.

In risposta alla mia mozione, nel mese di agosto, mi fu comunicato che sarebbero stati avvisati gli uffici competenti per vagliare le soluzioni (provvisorie e poi definitive) da adottare per mettere in sicurezza il tratto stradale. Questo ad agosto 2017. Nel mese di novembre…

Punteruolo rosso, svegliarsi in ritardo a più non posso!

Immagine
"Emergenza punteruolorosso!!!"

Sarò stato alto come la mia scrivania. Forse anche meno.

Da quanto tempo si parla della minaccia del punteruolo rosso?!
Ditemelo voi. Io non me lo ricordo.

Parliamo di un micidiale parassita capace di uccidere le palme, simbolo della nostra riviera.
A Pietra, per esempio, molte palme sono del tipo canariensis e, guarda un po', sono proprio la vittima preferita del punteruolo. Questi coleotteri vivono all'interno della pianta e lì rimangono per tutto il loro ciclo vitale. In pratica le larve uccidono la pianta dall'interno scavando dei veri e propri tunnel all'interno della corteccia. Ed è da qui che nasce la difficoltà nel combattere questo parassita. Proprio a causa della posizione protetta in cui si trovano le larve - offerta paradossalmente dalla pianta stessa -gli antiparassitari comuni non riescono a raggiungere ed eliminare i loro obiettivi.

Oggi assistiamo all'abbattimento, una dopo l'altra, delle palme del lungom…

Pietra, "Fuori Onda" emoziona e unisce i pietresi

Immagine
Ieri sera, al cinema-teatro comunale di Pietra, è stato presentato il progetto "Fuori Onda": un docufilm che si propone di raccontare i 100 anni di storia dei cantieri navali di Pietra Ligure. Vi invito a visitare il sito internet ufficiale - cliccando QUI - per saperne di più.

Il progetto, ancora in fase di realizzazione, è una meravigliosa dichiarazione d'amore nei confronti di un importantissimo pezzo di storia di Pietra Ligure. Dietro a quelle mura abbandonate e silenziose dell'area degli ex cantieri navali, grazie a questa idea, la storia è tornata a rivivere prepotentemente attraverso le immagini e i racconti dei protagonisti di quell'epoca gloriosa. E c'è davvero tanto da raccontare perché quel posto, per tante persone, non era soltanto il semplice "luogo di lavoro" ma ha rappresentato molto di più: i cantieri, infatti, erano VITA
La strada percorsa dal lavoratore che ogni giorno da Verezzi si incamminava per raggiungere i cantieri, gli amo…

Pietra Ligure, il suo oro trasparente e il paradosso

Immagine
L'acqua di Pietra! Il nostro piccolo comune, da quel punto di vista, può essere paragonato alle terre ricche di petrolio. E se è vero che l'acqua è l'oro trasparente...allora Pietra è una città molto, molto ricca. E pensare che un tempo - chi ha memoria storica sicuramente lo ricorderà - nemmeno si pagava l'acqua a Pietra! Dal primo dicembre del 2016, tuttavia, il servizio idrico integrato del paese è passato alla società Ponente Acque che gestisce la fornitura dell'acqua anche per altri comuni che fanno parte del consorzio. 
E così Pietra, che può vantare un acquedotto con i fiocchi, tanta e buona acqua, conti alla mano, paga più di Loano (che ora paga meno rispetto a prima e può gongolare). Un bel paradosso, non trovate? E già, perché facendo la media fra tutti i Comuni, in questi casi chi ci rimette è sempre il "primo della classe". Entrando in ponente acque, quindi, Pietra non solo ha messo a disposizione il suo ottimo acquedotto ma ha fornito anche …