martedì 30 aprile 2013

DEMOCRAZIA, SI VA BEH, + O -

Liu Xiaobo è uno scrittore cinese arrestato nel 2008 per aver aderito al "movimento" Charta 08.

Che cos'è Charta 08?

Un documento che è stato firmato da oltre 300 intellettuali e attivisti cinesi al fine di difendere i diritti umani attraverso la richiesta di alcune riforme che rendano la Repubblica popolare cinese uno Stato democratico. Nel 2010, a febbraio, a arriva la sentenza che lo condanna a 11 anni d carcere. 

Motivo dell'arresto? Liu Xiaobo è il primo firmatario della Charta 08. 

Ha ricevuto nel 2010, ad ottobre, il Premio Nobel per la pace ( mentre si trovava in carcere ). 
Al fine di impedire il ritiro del premio da parte dei familiari, il giorno della proclamazione, sono stati disposti gli arresti domiciliari a tutti i parenti di Liu Xiaobo che venivano così messi nell'impossibilità di raggiungere Oslo dove si svolgeva la cerimonia per il Nobel.

La moglie è stata costretta a vivere in isolamento in modo tale che non potesse in alcun modo avere qualsiasi contatto con i mass media locali e mondiali. La televisione cinese non ha mai trasmesso notizie relative alla sorte di Liu Xiaobo determinando di fatto l'ignoranza della popolazione circa il suo destino.

Credo di aver dimenticato una cosa: l'ART. 35 della Costituzione cinese sancisce la libertà di parola, stampa, riunione, associazione, viaggi, dimostrazioni.

Ma ancora più interessante, anche se viene citato con meno frequenza, è l'ART. 41 della stessa Costituzione cinese il quale afferma che i cittadini hanno il diritto di proporre critiche e suggerimenti riguardo a qualsiasi organo statale o membro del personale statale. ( lol )




Articoli che ( insieme ad altri ) sono assolutamente LETTERA MORTA più che norme c.d. dormienti. Quindi boh, magari prima di spararla grossa su determinate libertà che verrebbero a mancare nel nostro Paese, sarebbe meglio utilizzare un altro giudizio di valore.



Qui nessuno afferma che da noi non esistano problemi legati a determinate libertà, magari particolari restrizioni o strumentalizzazioni o chiamatele come volete, ma nulla, assolutamente nulla, di lontanamente vicino a quello che accade in Cina dove la parola democrazia me ne batto il belino di essere una chimera.



Nicola Seppone

2 commenti:

  1. e si xk noi dobbiamo guardare i peggiori mica i migliori

    RispondiElimina
  2. ah ok, quindi esistono "i migliori", buono a sapersi! :)

    RispondiElimina