I fuochi dell’Assunta dividono i pietresi e i turisti : su PietrAttiva vince il “No”

È uno degli appuntamenti più importanti della stagione e, in generale, uno degli eventi più attesi dai pietresi e dai turisti. I fuochi dell’Assunta (il 15 agosto) si sono ritagliati un posto nel cuore della città. Non un semplice spettacolo pirotecnico, ma una vera e propria scatola dei ricordi carica di emozioni.


Molti pietresi sarebbero pronti a rinunciare a qualsiasi festa, ma non a questa. Una tradizione che viene celebrata dal 1858 e che, da sempre, è sinonimo di bancarelle, Messa solenne, processione e... fuochi d’artificio.


Dal molo, colorati e rumorosi, i fuochi dell’Assunta sono - da sempre - parte integrante della storia pietrese. Negli anni si sono evoluti, per esempio con l’inserimento di colonne sonore e l’arrivo dei fuochi in mare.


Ma quest’anno, in questo 2020 annus horribilis, anche le tradizioni più granitiche del Paese si sono dovute arrendere di fronte all’emergenza sanitaria. Tanti gli eventi riprogrammati, moltissimi quelli rinviati al prossimo anno. E i fuochi dell’Assunta di Pietra Ligure? Attualmente, ufficialmente, non è stata ancora presa una posizione, ma con il prolungamento dello stato di emergenza voluto dal Governo non è difficile immaginare e pronosticare l’annullamento della manifestazione


Visto il particolare periodo storico, molti residenti e turisti affezionati alla manifestazione si sono trovati di fronte ad un bivio: fuochi o non fuochi? Su PietrAttiva (per ora) circa 140 persone hanno detto “NO” mentre 36 hanno risposto “SÌ”. In entrambi i casi i motivi sono vari e in alcuni casi piuttosto prevedibili.


Chi ha detto NO AI FUOCHI, per esempio, ha motivato così la sua risposta:

  • No, perché non siamo capaci da stare al mondo...
  • C’è una pandemia e pensiamo ai fuochi?
  • No,lo trovo uno spreco di soldi,quando Pietra ha bisogno di altro, manutenzione,pulizia... oltre che terrorizza gli animali... poi ora come ora dove è il buon senso delle persone?
  • Magari i soldi risparmiati si potessero dare a chi ha bisogno!!!
  • Soldi buttati!
  • No...perché primo pensiamo a tutti i morti che ci sono stati...mancano i soldi per avere controlli e pulizia..e c'e gente che non ha ancora ricevuto soldi dallo stato...i fuochi sarebbe un altro modo per fare assembramento e a Pietra c'e ne gia tanto...soldi bruciati e buttati veramente..
  • No perché anche se sono sempre bellissimi li abbiamo già visti mille volte e per quest'anno si può passare e aspettare tempi migliori
  • No per due ragioni: la prima di ordine sanitario la seconda di ordine economico. Lasciamo che i soldi vengano usati per questo periodo difficile che ci aspetta la gente capirà
  • Non vedo motivi per festeggiare, dobbiamo rispetto per i morti causati dalla pandemia, che ricordo, non è ancora finita
  • No. Non siamo più negli anni '80, i fuochi pirotecnici non sono più apprezzati come un tempo. In più molti animali ne sono terrorizzati.
  • Assolutamente No. Utilizzateli per la pulizia: Parchi, torrenti, sottopassaggi, strade, spiaggie libere pulite (che oltre a salvaguardare lambiente, non solo le private attirano i turisti, anzi...) I turisti vengono se c'è ordine e pulizia.. non di certo x due fuochi.. e anche a noi residenti più pulizia ci fa piacere xké c viviamo tutti i giorni.
  • Ma non scherziamo. Se vogliono un consiglio, utilizzino i soldi per pagare qualche sorvegliante (necessario, non come i fuochi d’artificio) SULLE SPIAGGE LIBERE.E semmai volessero qualche consiglio su come organizzarle, avrei un’idea semplice ma efficace. Avrebbero dovuto garantire le distanze anche sulle libere, i bagni pubblici, le docce. Possiamo dire che il comune e il signor Sindaco se ne sono FREGATI? 

Chi ha detto SÌ AI FUOCHI, invece, ha giustificato così la propria scelta:

  • Sì perché è già un’estate in terapia intensiva, non stacchiamo definitivamente la macchina please
  • Si sono da fare. Basta una semplice ordinanza del sindaco che per quella sera TUTTI devono indossare la mascherina e se uno viene beccato senza MULTA da 1000 euro
  • Si , sarebbe un pizzico di normalità almeno per una sera!
  • Io direi di Sì,basta usare il buon senso.....dobbiamo cercare di ritornare ad una vita normale. Ricordando anche chi da questa brutta esperienza non ne uscito.....il cuore che illuminerà il cielo sarà per Loro......
  • Si un po' di normalità, nel 2019 é crollato il ponte di Genova (niente fuochi Giustamente)
  • Perché no? Se si rispettano le distanze..

Come dicevo all’inizio, i pietresi (ma anche i turisti) non rinuncerebbero ai fuochi dell’Assunta per nulla al mondo. Eppure, quest’anno, molti di loro si sono dovuti ricredere e hanno optato per il “NO”. 


Personalmente la vedo così: quest’anno abbiamo fatto mille (giustificate) rinunce e - sino a prova contraria - siamo ancora nel bel mezzo di una emergenza sanitaria (il Governo, come detto sopra, lo conferma). Faccio parte di quei pietresi innamorati dei fuochi dell’Assunta. Ricordo quando, con la mano di mia madre da una parte e quella di mio padre dell’altra, in piedi in mezzo alla folla accalcata alla foce del Maremola guardavo sbigottito verso il cielo quelle luci rumorose. Sono uno spaccato della mia infanzia che non scorderò mai. 


Eppure quest’anno - prolungamento o meno dello stato di emergenza - sulla carta i fuochi dell’Assunta non avrebbero senso di esistere. Ma come non lo hanno tutte le altre manifestazioni GIÀ annullate. Se abbiamo cancellato gli eventi previsti nelle settimane scorse (ugualmente importanti per la città e per il turismo), che senso avrebbe fare un’eccezione per i fuochi del 15 agosto? 


Probabilmente nessuno. Il punto è che quotidianamente accettiamo situazioni che creano palesi assembramenti (nelle spiagge in primis, ma non solo ovviamente). E allora, a questo punto, c’è davvero una ragione valida per dire “NO” ai fuochi dell’Assunta?


Probabilmente no. O forse sì, se si accetta il fatto trattare in modo diverso situazioni (eventi e non) evidentemente molto simili tra loro.


Nicola Seppone



Foto grazie a Gianni Cenere


Commenti

Post popolari in questo blog

Le 5 frasi più dette dai turisti in Liguria (e le 5 più dette dai liguri ai turisti)

Au revoir, Shoshanna!

Stop al lungomare di Pietra a senso unico, la petizione vola: quasi 400 firme in poche ore