Pietra, code sull’Aurelia: per il “sondaggino” su PietrAttiva la colpa è del senso unico

Prima di partire con il pezzo, chiariamo subito una cosa molto importante: il senso unico sul lungomare di Pietra Ligure è - di fatto - un provvedimento definitivo scritto nero su bianco e NON una soluzione temporanea in attesa del termine dei lavori di riqualificazione della passeggiata. Poi, ovviamente, in futuro nulla vieterà all’amministrazione comunale di cambiare idea su questa decisione. 

“Coda mi dici mai?” (semicit.)

Ma che cosa provoca le code sull’Aurelia di Pietra Ligure delle ultime settimane? Secondo 110 cittadini non vi è dubbio: le code sono aumentate in seguito all’istituzione del senso unico sul lungomare Bado. Sono dieci, invece, i cittadini che reputano quelle code una “non novità” rispetto al passato. Un po’ come dire... “le code ci sono sempre state, il nuovo senso unico non c’entra nulla”. 

Certo, un sondaggino effettuato in gruppo facebook non ha alcun valore “scientifico”. Ma leggendo anche i tanti commenti lasciati spontaneamente dai cittadini sui social (spesso corredati da immagini scattate durante una coda), ci si rende conto di un dato oggettivo: molti pietresi non vedono di buon occhio la modifica alla viabilità del lungomare. 

I motivi sono tanti (e diversi), ma alla fine sembrano convergere tutti nello stesso punto: perché togliere un senso di marcia quando altre località limitrofe (vedi Finale Ligure e Loano) “pagherebbero” per avere un doppio senso in passeggiata? È questa, in estrema sintesi, la posizione di molti cittadini intervenuti a vario titolo nel gruppo per dire no al senso unico.

Il monitoraggio quotidiano, soprattutto da parte di chi, la via Aurelia, la percorre ogni giorno per lavoro, rappresenta, di fatto, la miglior prova provata dell’incidenza del senso unico del lungomare sull’aumento del traffico nella principale arteria della città. Dall’altra parte, invece, c’è chi evidenzia l’esatto opposto: “Guardate che le code ci sono sempre state, dove siete passati sinora con la macchina?”. 

Sicurezza e decoro: musica per la nuova passeggiata. Ma per i commercianti?

Quando sono andato in comune per cercare di farmi spiegare la ratio dell’intervento sul lungomare Bado, mi sono accorto che il provvedimento si basa sostanzialmente su due pilastri fondamentali. Il primo è la sicurezza. Meno macchine in circolazione, un solo senso di marcia, più sicurezza per i pedoni. Ma meno macchine significa, anche, fine dei parcheggi in seconda fila. Tutto questo va a braccetto con il secondo pilastro di cui sopra: il decoro. Un solo senso di marcia, infatti, vuol dire anche più ordine (anche estetico) sulla strada. 

Ma per ogni multa scampata in doppia fila, c’è un commerciante che piange, anche perché ora il suo cliente mordi e fuggi è diventato solo... fuggi (magari in periferia). Questa, più che una mia idea personale, è proprio la posizione dei commercianti con cui ho avuto modo di parlare in questi giorni e che qui cerco di sintetizzarvi. 

Mugugno libero o rabbia fondata? 

Il mio lavoro è guidare camion (da 43 anni), faccio quella strada ogni giorno e la coda è raddoppiata”.  “Ma mi chiedo... prima che mettessero il senso unico da dove passavate? Volavate? Intorno alle 18 la coda c’è sempre stata!!!”.

In questi anni non ho MAI letto un susseguirsi di lamentele così a causa delle code sulla via Aurelia (mai, tolto per casi particolari, come l’incidete intasa-tutto). Nelle ultime settimane, invece, molti pietresi hanno iniziato a dire la loro spontaneamente, convinti che qualcosa sia davvero cambiato. 

E allora chi, meglio di quel lavoratore che percorre quella strada ogni giorno, può dare una risposta migliore alla domanda: il senso unico sul lungomare Bado ha fatto aumentare le code sulla via Aurelia?

Nicola Seppone


Commenti

  1. Concentrare ogni necessità di direzione in UNA SOLA ROTONDA...fate voi qual'è il problema!
    Prima di paralizzare follemente chi, come per me, l'Aurelia la utilizza come arteria principale di lavoro, e che comunque da SEMPRE trova difficoltà nel tratto in questione, andrebbero fatte innanzitutto strutture adeguate (tipo ponte Via Crispi/ Via Repubblica) e , alla peggio, valutare il senso unico di direzione del Lungomare Bado in direzione Finale Ligure...visto che le code automobilistiche si sono sempre create in quella direzione.
    Comunque, se ci sono dubbi...il senso unico di direzione ha raddoppiato il disagio e mi chiedo (ricordandoVi che creerete gravi disagi anche ai mezzi di trasporto pubblici) cosa faremo da la Santissima Pasqua in poi...

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Le 5 frasi più dette dai turisti in Liguria (e le 5 più dette dai liguri ai turisti)

Au revoir, Shoshanna!

Stop al lungomare di Pietra a senso unico, la petizione vola: quasi 400 firme in poche ore