I miei dubbi sulla nuova "pista ciclabile" nei pressi del passaggio a livello/lungomare Bado

Parliamo sempre della nuova viabilità sul lungomare, ma questa volta ci spostiamo verso il passaggio a livello. Come avrete notato, infatti, da qualche giorno è comparsa una nuova segnaletica (pista ciclabile).
Se da un lato risulta condivisibile il fatto di permettere ai ciclisti di procedere in senso opposto a quello delle auto provenienti dalla passeggiata, dall'altro lato mi stavo chiedendo una cosa (e qui le immagini sotto possono aiutarci).
Come vedete, la segnaletica gialla parte da via Rossello, attraversa i binari e si interrompe in prossimità del "parcheggio" del cantiere, proprio davanti a via Accame. Giunti all'interruzione della segnaletica (lato cantiere), guardandovi intorno noterete che in via Accame (per terra) c'è il simbolo della ciclabile, come dire: "continua qui". 
I ciclisti, per immettersi in via Accame e proseguire, dovranno necessariamente attraversare la strada. E il punto (su cui vorrei sapere la vostra) è proprio questo: l'attraversamento viene effettuato a pochi metri dalla "curva del cantiere", dove adesso i mezzi provenienti dal lungomare - consapevoli di non doversi aspettare altri veicoli nell'altro senso - arriveranno sicuramente più "decisi" (si fa per dire). In un mondo perfetto, in cui i limiti di velocità vengono rispettati e le distrazioni (smartphone) non esistono, il tempo per frenare - se mi ritrovo davanti uno in bici che attraversa per andare in via Accame - c'è eccome. In un mondo perfetto.
Al di là della provvisorietà o meno del senso unico e di questa viabilità, attualmente la situazione è questa e sinceramente la trovo un po' pericolosa (ma è una mia semplice opinione, potrei sbagliarmi).
Voi cosa ne pensate?
Nicola Seppone





Commenti

Post popolari in questo blog

Le 5 frasi più dette dai turisti in Liguria (e le 5 più dette dai liguri ai turisti)

Au revoir, Shoshanna!

Stop al lungomare di Pietra a senso unico, la petizione vola: quasi 400 firme in poche ore