Alla foce del rio Ransci è arrivata una passatoia più sicura. Ma che fatica...

È stata davvero una battaglia dura e, a tratti, imbarazzante ma finalmente, stamane, alla foce del rio Ransci è comparsa una nuova passerella. Certo, non un miracolo di bellezza ma sicuramente una "pedana" più sicura e funzionale rispetto a quella precedente. Per arrivare a questo risultato sono serviti alcuni spiacevoli episodi, ho dovuto presentare una mozione (leggila cliccando QUI), sono usciti articoli di giornale (leggili cliccando QUI e QUI) ma alla fine abbiamo ottenuto il risultato auspicato: una nuova passerella più sicura per i disabili e non.

Quest'anno il Comune di Pietra Ligure ha ottenuto la bandiera Lilla e proprio per questa ragione ci si aspetta (non la perfezione ma) un occhio di riguardo nei confronti delle persone disabili che, tra l'altro, rappresentano un'importante realtà per la nostra economia turistica. Chiedere (e ottenere) una passerella più sicura in un luogo in cui (da anni) è praticata la consuetudine del passaggio in un non-passaggio, è stato un atto dovuto come cittadino, ancora prima che come consigliere comunale.

L'anno scorso, nello stesso identico luogo, non sono successi incidenti come quelli capitati recentemente; ciò anche perché la passerella presente allora era molto simile a quella nuova installata in data odierna. La passatoia utilizzata alla foce del rio Ransci prima della sostituzione effettuata oggi, infatti, è la stessa installata in alcune spiagge libere di Pietra dove, proprio questa mattina, è accaduto un altro spiacevole episodio (clicca QUI e leggi la notizia). Sarà forse il tipo di passerella a non essere proprio funzionale? Ai posteri - che si cappotteranno nuovamente loro malgrado lungo quelle passatoie - l'ardua (ma neanche così ardua) sentenza.

Oggi ci godiamo un risultato di cui beneficeranno tutti: cittadini pietresi, turisti, disabili e non. Non possiamo fare un applauso all'amministrazione comunale. No. Per ottenere una passerella più sicura, infatti, abbiamo dovuto farci sentire attraverso tutti gli strumenti a nostra disposizione. E questo nonostante le ripetute lamentele dei cittadini. E pensare che alcuni di loro sono dovuti arrivare al punto di dare mandato al loro legale per ottenere giustizia (un risarcimento, in particolare).

Non so voi ma il mio modo di pensare alla politica che ascolta le esigenze dei cittadini è totalmente diverso rispetto a quello messo in pratica negli ultimi anni dall'attuale amministrazione comunale.


Nicola Seppone

La nuova passatoia installata il giorno 20 luglio 2018

La nuova passatoia installata il giorno 20 luglio 2018

La nuova passatoia installata il giorno 20 luglio 2018

La vecchia passatoia (presente ancora in alcune spiagge libere di Pietra)


Commenti

Post popolari in questo blog

Le 5 frasi più dette dai turisti in Liguria (e le 5 più dette dai liguri ai turisti)

Au revoir, Shoshanna!

Stop al lungomare di Pietra a senso unico, la petizione vola: quasi 400 firme in poche ore