Canne, canne ovunque #MALTEMPO

Anche oggi, così come accaduto durante la scorsa allerta (cliccate QUI per leggere il mio intervento ), diversi cittadini mi hanno inviato foto e segnalazioni sia su Facebook che su WhatsApp (vi metto alcuni scatti che ho ricevuto qui sotto).
I quesiti, in tutti questi messaggi, sono praticamente gli stessi (due in particolare):
1. Perché il Maremola non è stato pulito prima?
2. Chi paga la pulizia degli arenili invasi dalle canne?
Verrebbe da dire, a questo punto, non nascondiamoci dietro alle canne. Infatti, così come ho già avuto modo di spiegare nell'articolo che vi ho messo sopra, gli arenili dovrebbero essere ripuliti (a norma dell'art. 26 del contratto d'appalto) dalla stessa ditta preposta allo smaltimento dei rifiuti, al lavaggio delle strade, ecc. 
A rigor di logica e carte alla mano, quindi, potrei rispondere alle due domande di cui sopra in questo modo:
1. Perché degli obblighi "burocratici" non hanno permesso la pulizia nei tempi dovuti. Va bene. MA NON LO ACCETTO! Perché la sicurezza dei cittadini non può essere subordinata A NULLA! Tutti gli alvei, così come tutti i tombini, massimo ad inizio settembre DEVONO ESSERE PULITI! 
2. Non di certo i cittadini! A maggior ragione visto che l'art. 26 del contratto di appalto dice esplicitamente che "il servizio di pulizia e raccolta dei rifiuti indifferenziati e differenziabili degli arenili e nei letti dei corsi d’acqua pubblici" spetta ad ATA. 
Paghiamo per avere determinati servizi ed è un nostro diritto pretenderli? Sì.
È un nostro dovere, dall'altra parte, rispettare l'ambiente che ci circonda? Sì.
Diritti e doveri.
Diritti e doveri.
Abbiamo visto, in tutta Italia, di che cosa è capace un semplice acquazzone di pochi minuti. Per questo, quando si parla di sicurezza dei cittadini, sono così duro e intransigente. 
Tutti dobbiamo fare la nostra parte. Nessuno escluso.
Piccolo aggiornamento delle ore 18.50.
Anche Pietra è stata colpita dalla mareggiata che si è abbattuta quest'oggi lungo tutto il litorale ligure. Il maltempo ha provocato anche una vittima, ad Albisola. Fortunatamente a Pietra non si sono registrati danni particolarmente gravi, ma la pioggia, che si è abbattuta con intensità per diversi minuti, ha provocato qualche disagio e alcuni allagamenti. Il Maremola è sempre rimasto al di sotto del livello di guardia, ma anche in questo caso (così come avvenuto alcune settimane fa) ha trascinato lungo gli arenili canne e detriti sparsi lungo il letto del fiume da giorni.

Nicola Seppone







Commenti

Post popolari in questo blog

Le 5 frasi più dette dai turisti in Liguria (e le 5 più dette dai liguri ai turisti)

Au revoir, Shoshanna!

Stop al lungomare di Pietra a senso unico, la petizione vola: quasi 400 firme in poche ore