I viandanti sbarbati e maleducati della settimana di ferragosto

Eccoli qui, i viandanti di ferragosto alla ricerca di un po' di relax in riva al mare. Un gruppo di ragazzini che, solitamente, occupano gli scogli di una spiaggia libera di Corso Italia. Quotidianamente, di notte, si fermano lì: fumano, bevono e lasciano i vetri rotti delle bottiglie per terra così, il giorno dopo, i bagnini dovranno fare gli extra per evitare spiacevoli incidenti. Ricordate la parola utilizzata sopra? "Quotidianamente". Insomma, lo sanno tutti chi sono.
Quello che vedete nelle foto sotto, invece, è il regalo che gli stessi ragazzini hanno deciso di lasciare nella notte tra il 16 e il 17 agosto. Un gruppo di volontari si è rimboccato le maniche e ha riempito due sacchetti (all'interno dei quali ci sono bottiglie di vetro, pezzi di carta, plastica e...preservativi usati), consentendo ai turisti, poche ore più tardi, di accedere in un luogo pulito e non lercio. 
Non commenterò ulteriormente, almeno per ora, anche perché le immagini parlano da sole. Mi limito, tuttavia, a ringraziare chi, con responsabilità e senso civico, dall'inizio della stagione pone rimedio alla maleducazione altrui.

Nicola Seppone




Commenti

Post popolari in questo blog

Le 5 frasi più dette dai turisti in Liguria (e le 5 più dette dai liguri ai turisti)

Au revoir, Shoshanna!

Stop al lungomare di Pietra a senso unico, la petizione vola: quasi 400 firme in poche ore