Dalle colline di Ranzi alle nostre tavole: "Olio Pedro", qualità a km zero

L'olio extravergine di oliva è uno degli alimenti più diffusi in Europa e l'Italia è il secondo produttore mondiale di questo prodotto (seconda solo alla Spagna). In questi anni moltissimo è stato scritto e detto sulla qualità dell'olio italiano e, in particolare, sono stati realizzati dei veri e propri servizi a tema finalizzati alla comparazione tra le varie tipologie di olio presenti sul mercato e all'analisi della qualità rapportata alla provenienza delle materie prime utilizzate per la produzione. Questo perché l'olio è semplicemente un prodotto di uso quotidiano e saperne di più (sulla provenienza, sulla produzione e così via) non è solo utile ma è anche importantissimo per la nostra alimentazione.

La "qualità" di un prodotto è da sempre il marchio indelebile che ha reso grande il made in Italy nel mondo: spesso tutto nasce da piccole realtà (come le botteghe artigiane) che iniziano a produrre qualcosa con passione, attenzione per i dettagli, tramandando le competenze, sempre più affinate, alle varie generazioni. Il risultato, spesso, è un prodotto eccellente il cui ciclo produttivo non può essere robotizzato ma richiede sempre la mano di chi conosce: è il tocco umano che rende il prodotto unico e inimitabile.

Ed è tutto questo, e molto di più, che contraddistingue "Olio Pedro": una nuova azienda che nasce proprio sulle colline di Pietra Ligure. Qui, dove il clima per la coltivazione degli olivi è ottimale, prende vita un olio di altissima qualità: "Gli uliveti secolari, tramandati da generazioni, sono a Ranzi, a circa 200 mt sul livello del mare" si legge sulla pagina Facebook dell'azienda. Dalle olive di 4 varietà (cultivar) di piante, che vengono raccolte e lavorate singolarmente nelle 8 ore, vengono estratti 4 oli differenti: Olivotto, Taggiasca, Colombaia e Merlina.

Una piccola realtà a gestione familiare che, grazie alla scrupolosità in fase di produzione, è pronta a portare sulle nostre tavole un prodotto unico e qualitativamente sopraffino. Per di più, oltre alla maniacale attenzione per i minimi dettagli in fase di raccolta, produzione e conservazione, l'olio "Pedro" nasce proprio nei posti che conosciamo: un'ulteriore garanzia di sicurezza e un motivo in più per iniziare ad apprezzare questo prodotto.

Nicola Seppone

Restate aggiornati cliccando QUI e mettendo un bel like sulla pagina Facebook dell'azienda dove, tra le varie notizie, nei prossimi mesi potrete seguire nel dettaglio il racconto delle varie fasi produttive dell'olio "Pedro".

CONTATTI

E-MAIL: oliopedro@email.it

TELEFONO: +39 329 983 6498






Commenti

Post popolari in questo blog

Le 5 frasi più dette dai turisti in Liguria (e le 5 più dette dai liguri ai turisti)

Au revoir, Shoshanna!

Stop al lungomare di Pietra a senso unico, la petizione vola: quasi 400 firme in poche ore